Grazie a Laura Bonani che ci ha intervistato e ha scritto questo bellissimo articolo

Difficile da spiegare cos’è il ‘Bubble Tea’. E’ un tè, innanzitutto. Ma è azzurro, o bianco, o verde. O rosso. O lilla. Eppoi si beve…e si mastica. S’identifica con l’Asia. “Specialmente con la Cina, il Giappone e le Filippine – precisa Stefano –”.35 anni, contabile per oltre 15, Stefano Scaratti da alcuni mesi ha virato su un’attività imprenditoriale. Si è dimesso da un dignitoso posto alla PwC ed ha aperto il locale ‘MisterTea’. “Sì, ma non l’ho fatto con uno schiocco delle dita – aggiunge -. In mezzo, c’è stato un anno di gestazione per avere il finanziamento dalla banca, per trovare lo spazio ad hoc, per metter giù il piano d’impresa. E’ stato decisivo l’aiuto di Antonella Sinigaglia, la mia fidanzata: è esperta in marketing, in startup, in siti web”. Ma come è nata questa ispirazione, quest’avventura?

Continua a leggere qui